Il compleanno dell’ Amiga

L’unico vero Amiga, il resto è fan-fiction

Mentre il mondo ricorda il 40esimo genetliaco del C= 64, per pura casualità mi accorgo che il mio esemplare di Amiga 1000 è uscito dalla fabbrica 36 anni orsono. Incidentalmente è anche il giorno del mio anniversario di matrimonio, e potrebbe assurgere a giustificativo della presenza di tale hardware, così elegante e costoso, sotto al tetto coniugale. Qualora mia moglie chiedesse.

PiStorm. Amiga da zero a postmoderno

Amiga 500 è stata nell’ esperienza di molti LA macchina (anche) da gioco da agognare per la prima parte dei ’90. Poi ha subito l’avvento delle consolle 16bit, della multimedialità su Cd-rom, di internet, della Playstation, delle schede video con accelerazione e decodifica hardware, della modernità di fine secolo. Oggi incontra il luogo comune che vuole qualsiasi device che ci portiamo in tasca sia potente 100 volte tanto: grazie al progetto Pistorm un hardware ubiquo ed a buon mercato può farsi carico dei lavori più muscolari e permettere all’ amiga di intrare nella postmodernità.

Continua a leggere

Copertine brutte di giochi Amiga di qualità altalenante

Parte due ed ultima. Per chi avesse del fegato ecco la parte precedente.

Ho scoperto dell’ esistenza dell’ assoluta autorità in materia, e mi inchino al suo twitter.

Corso di Assembly per Amiga

Proprio quello di Randy^RamJam

Ho scoperto di recente che esiste una riedizione, volendo anche cartacea, del corso completo di programmazione assembly in due dischi di fabio Ciucci AKA Randy/RamJam.

th_coverfull

Le motivazioni ed il tempo per leggere le 1872 pagine del PDF sono inevitabilmente molto minori rispetto al 1995, anno in cui venni a contatto con la versione originale del corso, grazie all’ archivio pubblicato su Aminet e sulla rivista Enigma Amiga Run. Se mi mettessi di fronte all’ AsmOne oggi andrei poco oltre rispetto ad un btst #10, $dff016.

I meriti che vanno riconosciuti a questa riedizione sono molto più di quelli meramente didattici e nostalgici; va riconosciuta la passione che anima chi si cimenta in un progetto di questa portata, ieri con l’entusiasmo di creare e di misurarsi col mondo, oggi sottraendo tempo a famiglia e lavoro.

Tutti i simpatizzanti di Ram Jam, tutti quelli che ancora oggi cantano, o hanno cantato anche una sola volta, i pezzi di TeknoMerda, chiunque ci abbia mai apprezzato negli ultimi 26 anni!