Delle cracktros

Le intro ai giochi “diversamente originali” per Amiga esercitavano una fascinazione straordinaria per il me adolescente di allora. Parlavano di giovani pirati sprezzanti della legge ed abilissimi a timonare la macchina in direzioni mai viste fin ad allora.

Spesso avrei conservato e caricato certi floppy per vedere la sola cracktro. Per tutto il periodo dell’ esistenza commerciale del marchio Commodore Amiga ho reputato che chi programmasse le intro (non necessariamente coincideva a chi sproteggeva i giochi) avesse delle doti tecniche superiori da sfoggiare quasi con sprezzo dello sforzo produttivo che andavano a distribuire illecitamente alle masse. Innegabilmente ci sono stati molti scener mossi dalla necessità di esser notati per entrare nelle grazie di qualche distributore, software house o rivista del settore che gli permettesse la pubblicazione del videogame che stava già nel cassetto o nella fertile testa. La grande rottura con il passato ad 8bit era il fatto che non sarebbero più stato possibile assistere a produzioni fatte dal singolo, servivano sinergie tra codice, grafica e musica. Che poi fino a metà dei duemila a scegliere le palette cromatiche fossero i membri meno adatti dei gruppi ha portato a correnti artistiche come “coder’s colore” o al “Dutch color scheme”.

Attrazione fatale

La mia prima intro, (avrei scoperto solo anni dopo che gli autori la classificavano come demo) non era una cracktro vera e propria ma ne condivideva le atmosfere, il mito e lo storytelling in quanto si parlava di “bust” delle forze dell’ordine tedesche contro alcuni dei nostri eroi, rei di aver distribuito come novelli Prometeo il fuoco del software contraffatto.

Perché è notevole

elite_logoPerché era il Settembre del 1988, il font che mostrava quei 35k di testo (record imbattuto, credo) mutuato dal logo della software house elite, gli strati di parallasse prima di Shadow of the Beast, la mitizzazione di una realtà non più lontana tutta in 3,5″.

I Link

Youtube – Cattura video di discreta qualità per chi non ha voglia di passare da *UAE

Exotica – Crediti completi, charset, musica, eseguibile singolo o in  compilation (adf), e l’intero testo che racconta di pirati, di sedicenni e di sogni.

 

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.